LEGIONE ARABA

 

Fu costituito nel 1921 dal tenente colonnello Frederick Gerard Peake come forza militare chiamata ad assicurare l'ordine fra le tribù della Transgiordania e per controllare la vitale strada Gerusalemme-Amman. Originariamente la legione contò soli 150 uomini, molti dei quali pattugliavano le strade. Dal 1939 al 1956 John Bagot Glubb, meglio conosciuto come Glubb Pascià (nome di battaglia arabo Abū Hunayk, "quello dalla mascella storta"), ne divenne il comandante e lo trasformò nell'esercito arabo meglio addestrato di tutto il Vicino Oriente.

 

LEE-ENFIELD N.1 MK III

FUCILE MITRAGLIATORE BREN

 

185ª Divisione paracadutisti "Folgore"

 

La Divisione paracadutisti "Folgore" è stata una grande unità del Regio Esercito italiano durante la seconda guerra mondiale.

SACRARIO MILITARE “EL ALAMEIN”

 

 

Il sacrario militare italiano di El Alamein si trova in Egitto, al km 120 della strada litoranea che congiunge Alessandria con Marsa Matruh, a circa 14 km a ovest di El Alamein. Il sacrario fu eretto nell'area occupata dal cimitero italiano ivi esistente dal 1943 dal governo italiano tra il 1954 ed il 1958 a ricordo dei caduti italiani della prima e seconda battaglia di El Alamein del 1942. Il progetto e la realizzazione dell'opera furono affidate a Paolo Caccia Dominioni, che era stato comandante del 31º Battaglione Guastatori del Genio impiegato sul fronte di El Alamein nel 1942 .

«Fra sabbie non più deserte
sono qui di presidio per l'eternità i ragazzi della Folgore
fior fiore di un popolo e di un Esercito in armi.
Caduti per un'idea, senza rimpianti, onorati dal ricordo dello stesso nemico,
essi additano agli italiani, nella buona e nell'avversa fortuna,
il cammino dell'onore e della gloria.
Viandante, arrestati e riverisci.
Dio degli Eserciti,
accogli gli spiriti di questi ragazzi in quell'angolo di cielo
che riserbi ai martiri ed agli Eroi»

(Epigrafe davanti al cimitero della Folgore a El Alamein)