59

CURIOSITA’

 

Oltre gli elmetti gli eserciti abbandonarono le vecchie divise Belle Epoque adatte più alle parate che sul terreno di combattimento. Nascono i colori che si mimetizzano meglio col terreno , spariscono le corazze di cavalleria vecchi  elmi e kepì e subentrano elmi in acciaio che proteggono meglio.

MITRAGLIATRICI

 

Nascono a fine ‘800, durante la grande guerra furono responsabili della maggior parte di morti e feriti, ogni esercito ne sviluppò un tipo.

 

Mitragliatrice Vickers Mk 1 britannica. Era raffredata ad acqua e sparava cartucce .303 British  (7,7 mm)con una gittata di 2 km. Il peso era di circa 23 kg., nastri da 250 colpi e 500 colpi al minuto.

La Maschinengewehr 08, abbreviata in MG 08, fu una mitragliatrice pesante con canna raffreddata ad acqua di produzione tedesca.  Usava caricatori a nastro da 150 o 250 colpi con cadenza di tiro di circa 500 colpi/m. Pesava 62 kg.

La granata Mills (o bomba a mano Mills) fu usata dai britannici nella prima guerra mondiale e la sua versione migliorata fu usata anche nella seconda guerra mondiale. Costruita dal 1915 in varie versioni fino al 1980 in 70 milioni di esemplari.

GRANATE

STIELHANDGRANATE 17

 

Questa bomba a mano insieme alla  Eierhandgranate Model 17  furono le armi da lancio standard dell’esercito tedesco nella  prima guerra mondiale

Bomba a mano MILLS

Stielhandgranate

 Eierhandgranate Model 17

BOMBA A MANO BPD REGIO ESERCITO

 

La Bomba BPD fu una bomba a mano italiana prodotta dalla Società Bombrini Parodi Delfino (BPD) di Colleferro ed impiegata dal Regio Esercito durante la prima guerra mondiale. Adottata nel 1915, ebbe scarso successo a causa dell'alto numero di malfunzionamenti.

Fiat-Revelli Mod. 1914

 

La Fiat-Revelli Mod.1914 (o solo Fiat Mod. 14) è stata una mitragliatrice media, adottata dal Regio Esercito italiano nella prima guerra mondiale. Fu in assoluto l'arma automatica più usata nella Grande Guerra.

Fiat-Revelli 1914