BATTAGLIA DI KADESH  1275 a.C.

Egizi-Ittiti

Egizi e Ittiti nell’aprile del 1275 a.C. si scontrano sulle rive del fiume ORONTE (oggi in Siria). Gli Egizi sono comandati da RAMESSE II e gli Ittiti da Re MUWATALLI II . Il faraone dispone le sue forze intorno a KADESH con le divisioni  P’re e Amun e la sua guardia del corpo gli SHARDANA , questa armata è formata da 20.000 uomini e 200 carri. mentre sono in arrivo da Amurru le divisioni Ptah e Ne’arin. Gli Ittiti forte di 2.500 carri si dirigono verso Kadesh attraversando l’ORONTE e piombando di sorpresa sugli egiziani che si disperdono, travolgono la divisione Amun ma si trovano di fronte gli Shardana che oppongono una strenua resistenza dando il tempo al faraone di sferrare un contro attacco facendo strage degli Ittiti. Arrivano sul campo le divisioni Ptah e Ne’arin e travolgono il resto dell’esercito di Mutawalli II chiudendo la partita. Vent’anni dopo le due potenze siglano un trattato di pace  e il faraone  prende nel suo harem una figlia di Re Muwatalli II.

GLI UOMINI DEL FARAONE

SHARDANA

Armati con spada ad ampia lama triangolare, scudo rotondo ed elmo cornuto con il disco solare del dio Ra, la loro nascita si fa risalire al 1350 a.C.dove sono menzionati nelle “Lettere di Amarna” del faraone AKHENATON.

Si misero in luce nella battaglia di KADESH

FILISTEI O PELESET

Di nazionalità Egeo-Cretese anno 1200 a.C., mercenari e guardie in Egitto e Israele.

 

GUARDIA NERA

1450 a.C. nazionalità libica.

I Greci arrivarono con 1.178 navi e 60.000 uomini al comando di Agamennone, Achille, Ulisse ecc. Tra i Troiani Priamo, Ettore ed altri.

Le mura dell’antica Troia raggiungevano da 4 a 5 metri di spessore ed erano alte più di 6 a cui si aggiungevano 3/4 metri di una sovrastruttura di mattoni !

 

ASSEDIO DI TROIA 1260-1180 a.C.

I greci combattevano chiusi in pesanti armature di bronzo, con spallacci,piastre, cinture protettive , schinieri, ampi scudi rotondi,a torre o a forma di otto ricoperti di pelli di animali e rinforzati da piastre di bronzo.

Battaglia del Delta del Nilo 1.176 a.C.

RAMSES III Vs Popoli del Mare

La flotta di Ramses III affrontò una coalizione dei Popoli del Mare nel Delta del Nilo e vinse. Gli invasori Peleset e Shardana furono fermati dalle Armate di Ramses III che con le loro imbarcazioni nascoste tra i canneti e gli arcieri in posizione dominante bersagliarono i nemici , con i  rampini metallici bloccarono le navi nemiche dando mano libera agli arcieri di Ramses III che ne fecero strage , i rostri  di bronzo zoomorfo delle navi egizie stupirono i Popoli del Mare e fecero strage delle loro navi , questa fu la prima volta che nella storia umana si fa accenno di questo tipo di arma.

I POPOLI DEL MARE

Peleset, Shekelesh, Shardana, Tjekker, Denyen, Meshwesh, Aikawash, Teresh, Weshesh

TERMOPILI

Greci Vs Persiani 480 a.C.

Oplita Greco con LINOTHORAX fatta di lino pressato , scudo in legno rivestito di bronzo, schinieri, elmo in bronzo, lancia.

Per ogni Spartano oltre 1.000 Persiani , in questa estate del 480 a.C. si fronteggiarono alle “Porte Calde” . Gli Spartani perirono quasi tutti compreso Re Leonida si salva solo Aristodemo ma i persiani la pagarono dura secondo gli storici oltre 20.000 morti si accumularono nello stretto passaggio . Tre giorni di scontri durissimi ma proiettarono i Greci nel mito !

Soldato Persiano con scudo rivestito di pelle , lancia, spada.