72

BATTAGLIE DI MEZZO GIUGNO E MEZZO AGOSTO

12/16 Giugno e 11/13 Agosto 1942

 

La battaglia di mezzo agosto fu un'importante battaglia aeronavale della seconda guerra mondiale combattuta nel Mediterraneo centrale dall'11 al 13 agosto 1942 in conseguenza del tentativo di rifornire l'isola di Malta (operazione Pedestal) da parte degli Alleati, conclusasi con la netta affermazione a livello tattico delle forze dell'Asse, ma con una sostanziale vittoria operativa alleata, che ha consentito di rifornire Malta e garantire la sopravvivenza dell'avamposto britannico nel Mediterraneo.

Forze contrapposte

 

Italia                                                           

Germania 

500 aerei a Giugno e 780 ad Agosto  

6 Incrociatori

11 Sommergibili

15 Motosiluranti

 

Gran Bretagna

Gli aerei di due portaerei e 330 ad Agosto  

4 Portaerei

2 Navi da Battaglia

7 Incrociatori

16 cacciatorpediniere

8 Sommergibili

15 Mercantili

   

PERDITE

 

Al termine della battaglia gli Alleati avevano perso 10 dei 15 mercantili, una portaerei, due incrociatori ed un cacciatorpediniere. Inoltre, una portaerei, due incrociatori, tre cacciatorpediniere e tre mercantili, per i danni riportati, rimasero nei cantieri di carenaggio per molti mesi.

L'aviazione Alleata perse anche 34 aerei (5 della RAF e 29 della Royal Navy), 16 dei quali affondati con la portaerei Eagle.

Le forze dell'Asse lamentarono l'affondamento di due sommergibili italiani (Cobalto e Dagabur), il grave danneggiamento di due incrociatori italiani (Bolzano ed Attendolo), il danneggiamento di una Schnellboot tedesca e l'abbattimento di 41 aerei italiani e 19 tedeschi più la perdita di una bomba radiocomandata italiana per un problema tecnico.

AEREI A CONFRONTO

 

SAVOIA MARCHETTI S.M. 84 e 79

REGGIANE Re. 2001

 

SPITFIRE MK-VB

HURRICANE Mk-IIC

BEAUFIGHTER MK—IC

MOSQUITO MK-VI

BATTAGLIA D’INGHILTERRA

10 LUGLIO—31 OTTOBRE 1940

 

La battaglia d'Inghilterra (in inglese: Battle of Britain e in tedesco: Luftschlacht um England) è il nome storico della campagna aerea svoltasi durante la seconda guerra mondiale e combattuta dall'aeronautica militare tedesca, la Luftwaffe, contro il Regno Unito tra l'estate e l'autunno del 1940. L'obiettivo della campagna era di guadagnare la superiorità aerea sull'aviazione militare britannica, la Royal Air Force (RAF), e particolarmente contro i suoi aerei da caccia inquadrati nel RAF Fighter Command.

GRAN BRETAGNA

                                                                                                                        

HURRICANE Mk I       circa 700 caccia (all'inizio)

SPITFIRE MkII

PAUL DEFIANT

 

 

GERMANIA

 

Ju 87 STUKA

ME Bf 109 E-3

He 111 H-3 

DORNIER 17Z-2

 

 

1 260 bombardieri,
316 bombardieri da picchiata,
1.089 caccia (CAI, 170 aerei)

Ju 88A-1

DORNIER 17Z-2

                                             

 

PERDITE Tedesche

 

1887 aerei distrutti

2698 aviatori uccisi

967 catturati

638 dispersi

 

 

 

 

PERDITE Inglesi

 

1.547 aerei distrutti
544 aviatori morti
422 aviatori feriti

 

 

Vittoria Britannica